Indicatori della crisi è il tool che calcola gli indicatori del Codice della Crisi d'Impresa e ne verifica l'eventuale criticità ai fini della segnalazione all'OCRI.

Cosa prevede la legge 155/19 sui controlli esterni a cui sono sottoposte le imprese?

Al fine di prevenire il trascinarsi di situazioni di crisi aziendale, la riforma del diritto fallimentare incarica una serie di soggetti esterni all'azienda di vigilare sulla salute aziendale. Tali soggetti esterni hanno l'obbligo di segnalare all'Organo di Composizione della Crisi (OCRI) istituito presso le Camere di Commercio le aziende che presentano sintomi di crisi.  Approfondisci il dettato della legge.

Chi sono i soggetti esterni segnalatori?

I soggetti esterni che avranno l'obbligo di segnalare all'ufficio OCRI le aziende con sintomi di crisi sono: l'INPS, l'Agenzia delle Entrate, l'Agente Riscossore, gli Istituti di Credito e i revisori (per le aziende che sono tenute a nominarlo). Per quanto riguarda i revisori, la legge ha esteso l'obbligo di nomina dell'organo di controllo o revisore a tutte le società con un fatturato o un totale attivo maggiore di 4 milioni di euro o di un numero di addetti superiore a 20.

In base a cosa scatta la segnalazione di un'azienda?

Ognuno dei soggetti esterni è tenuto a segnalare l’azienda che denota sintomi di crisi in base allo sforamento di determinate soglie e indicatori, che sono specifici per ogni soggetto esterno. Per i revisori gli indicatori sono stati individuati dal CNDCEC e tarati sul settore di attività di ogni azienda, mentre sussistono soglie specifiche per l'Agenzia delle entrate, l'INPS e l'Agente di Riscossione in base all'esposizione dell'azienda. Scopri il funzionamento preciso di indicatori, soglie e misure premiali.

Da quando scattano le segnalazioni all'OCRI?

Le segnalazioni da parte di uno dei soggetti esterni comincia a partire da settembre 2021 e innesca una procedura di verifica da parte dell’ufficio OCRI. Le aziende hanno però l'obbligo di monitorare per tempo lo stato di salute aziendale (Sistema di Allerta Interno) prima di quella data, per prevenire le segnalazioni o in caso contrario usufruire delle misure premiali

Quali prodotti contengono la funzione Sistema di Allerta?

Puoi compilare il Sistema di Allerta come singola analisi tra le nostre Elaborazioni a Consumo oppure nei seguenti prodotti in abbonamento:
 
  FA Corp        FA ok        EC ok  

Cosa verifica Indicatori della Crisi

Il professionista (se non è un revisore) o l'azienda non sono tenuti alla verifica dei parametri che determinano la segnalazione da parte dei soggetti esterni all'OCRI. Il controllo ed il monitoraggio di tali parametri può però aiutare le imprese a prevenire le segnalazioni o a prepararsi in caso di procedura all'OCRI. 

Indicatori della crisi si compone di tre sezioni per calcolare automaticamente gli indicatori e le relative soglie.

Ordine Commercialisti

INDICATORI CNDCEC

Vengono calcolati i 2 indicatori del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Commercialisti, comuni a tutte le imprese.

        • Patrimonio netto;
        • DSCR previsionale a sei mesi.

Il DSCR può essere ricavato inserendo dati da una fonte esterna o direttamente importato dal tool Budget di Tesoreria.

Importando automaticamente i dati di bilancio, vengono analizzati i 5 indicatori con soglie automatiche personalizzate per settore:

  1. indice di sostenibilità degli oneri finanziari,
  2. indice di adeguatezza patrimoniale,
  3. indice di ritorno di liquidità dell’attivo,
  4. indice di liquidità,
  5. indice di indebitamento previdenziale e tributario.

 

creditori squalificatiCREDITORI QUALIFICATI

Viene verificato il superamento soglie per l'esposizione debitoria verso i creditori pubblici qualificati.
  • Agenzia delle entrate: controlla se il debito Iva scaduto e non versato è rilevante con soglie differenti a seconda del volume d'affari;
  • INPS: controlla se il debito per contributi previdenziali è rilevante;
  • Agente di riscossione: controlla se la sommatoria dei crediti affidati all'agente di riscossione è rilevante con soglie differenti per mprese collettive e individuali.

 

misure premialiMISURE PREMIALI

Verifica l’idoneità dell’imprenditore/amministratori all’accesso alle misure premiali nel caso di superamento di almeno di uno dei seguenti controlli:

  • Debiti per Retribuzioni: scatta se i debiti per retribuzioni scaduti da 60gg superano il 50% delle retribuzioni;
  • Debiti verso fornitori: scatta se i debiti verso fornitori scaduti da 120gg superano quelli non scaduti;
  • Indicatori CNDCEC: la segnalazione scatta se il PN è negativo. In assenza di PN negativo è rilevante un DSCR inferiore a 1. In mancanza di tale dato in caso di accensione di tutti e cinque gli indicatori.

indicatori

I vantaggi degli Indicatori della Crisi di GhostCFO

Gli Indicatori della Crisi di GhostCFO rilevano in modo in modo rapido, chiaro e leggibile il rischio di segnalazione all'OCRI grazie a: 

  • importazione dei dati di Bilancio (annuale, infrannuale, previsionale) in formato xbrl o Excel,
  • compilazione guidata dei dati necessari alle verifice dei Creditori Qualificati.

Le verifiche trimestrali rimangono storicizzate e disponibili sull'applicazione web e può sempre essere scaricabile in un report in formato pdf.  

Il software viene costantemente aggiornato alla luce delle modifiche di legge e delle indicazioni del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili, al fine di garantire a revisori e sindaci gli strumenti per la rilevazione dei segnali di crisi.

La funzione "Indicatori della Crisi" di GhostCFO permette al nostro software di valutazione aziendale il calcolo degli Indicatori della Crisi, come previsto dal Codice della Crisi di Impresa e dell'Insolvenza.

Grazie al nostro software di analisi aziendale, avrai a tua disposizione un consulente aziendale virtuale in grado di eseguire automaticamente il calcolo degli indicatori di crisi finanziaria e di conseguenza anticipare crisi aziendale.

RICHIEDI INFORMAZIONI